CORTI SELEZIONATI

SHORT FilmS

Il cinema iraniano è rinomato per la sua profondità e creatività, nonostante le restrizioni culturali e politiche. I cortometraggi iraniani, in particolare, offrono uno spaccato unico della società iraniana, esplorando temi universali attraverso un prisma culturale unico. I giovani filmmakers iraniani stanno emergendo come voci potenti e innovative, spesso utilizzando le limitazioni imposte dal contesto come opportunità per sperimentare nuove forme narrative e tecniche visive.

PIANTO DI UN BOIA

Un film di Javad Joshanlou  | Iran 2024 | 15 min. | Lingua: No Dialogo

 

In un contesto di repressione implacabile, un uomo lavora quotidianamente preparando gli strumenti di violenza e di esecuzione. La sua vita è grigia e monotona, scandita da una routine ossessiva. Il suo unico compagno è un piccolo canarino in gabbia. Ogni sera, torna a casa, consuma cibi ripetitivi e guarda la televisione davanti alla gabbia del suo canarino. Un giorno, però, qualcosa cambia: un film diverso dagli altri cattura la sua attenzione, facendogli provare emozioni ormai dimenticate. Il giorno seguente, si trova di fronte alle conseguenze del suo lavoro: una giovane ragazza è riuscita a sfuggire agli agenti, e lui vede con i propri occhi l’orrore della violenza dietro una porta chiusa. Travolto dal peso delle sue azioni e dalla consapevolezza della crudeltà del sistema che serve, l’uomo prende una decisione drastica: porre fine alla propria vita e liberare il suo amato canarino, in un ultimo atto di ribellione e di speranza 

Javad Joshanlou

Javad Joshanlou è un regista teatrale, scrittore e filmmaker iraniano. Ha prodotto e diretto più di 30 documentari. Ha una formazione in teatro e ha collaborato per molti anni come documentarista con la televisione nazionale iraniana. Negli ultimi anni, ha interrotto la sua collaborazione con la TV nazionale iraniana per dedicarsi alla realizzazione di film indipendenti. Parallelamente, è impegnato nello sviluppo di progetti teatrali in Iran.

CAST ARTISTICO
REGIA & SCENEGGIATURA: JAVAD JOSHANLOU FOTOGRAFIA: AMIRKHOSRO SALEHI MONTAGGIO: JAVAD JOSHANLOU MUSICHE: KEYHAN ESMAIELI CAST:   AREF ABBASI

Javad Joshanlou | Iran

BOLOUR

Un film di Helia Behrooz | Iran 2024 | 16 min. | Lingua: Persiano con sottotitoli in Italiano

Nell’estate del 2021, con il ritorno al potere dei Talebani, la vita di Bolour, una giovane insegnante di musica di 19 anni, cambia drammaticamente. La sua famiglia, temendo per la sua sicurezza, la esorta a lasciare l’Afghanistan il più presto possibile. Nonostante il caos e l’urgenza della fuga, Bolour si rifiuta di partire senza il suo prezioso Robab, uno strumento musicale che le è stato tramandato dal padre e dal nonno. Questo antico e amato strumento non è solo un simbolo delle sue radici e della sua eredità culturale, ma rappresenta anche la sua passione e speranza per un futuro incerto

Helia Behrooz

Helia Behrooz è una regista iraniano-americana. Ha studiato informatica in Iran prima di trasferirsi negli Stati Uniti. Recentemente si è laureata in produzione cinematografica alla CSUN di Los Angeles e attualmente continua i suoi studi in Amministrazione Aziendale. “A Morsel of Love” (2022, Iran) e “Bolour” (2023, Iran) sono i suoi primi due progetti di regia e produzione, realizzati come progetti studenteschi.

CAST ARTISTICO
REGIA &  SCENEGGIATURA: HELIA BEHROOZ  FOTOGRAFIA: FARID TAHMASEBI MONTAGGIO: NAVID TOHIDI  MUSICA: MOSTAFA AKBARI MANJILI  CAST: ROSHANA EBRAHIMI, ARASH AZARM,  SARGOL LAVASAMI

Helia Behrooz | Iran

LA CRINIERA

Un film di Payam Shadnia | Iran  2024 | 15 min. | Senza Dialogo

Una ragazza prigioniera arriva sulla spiaggia proveniente dal mare. Un cavallo entra in acqua e la ragazza vi sale sopra prima di svenire. Alcune persone, che stanno giocando e scommettendo vicino al mare, notano la ragazza e iniziano a inseguirla. Un uomo le offre del latte, ma altri uomini continuano a seguirla. Una donna interviene, disperdendoli con una pistola. La ragazza e il suo cavallo raggiungono la fine della spiaggia, con i giocatori d’azzardo alle calcagna. Alla fine, la ragazza torna al mare e i giocatori riprendono il loro gioco.

Payam Shadnia

È nato a Bushehr, una pittoresca città portuale nel sud dell’Iran, conosciuta per la sua ricca storia e diversità culturale. Sette anni fa, ha intrapreso il suo viaggio nel mondo del cinema, iniziando con cortometraggi che hanno subito messo in luce il suo talento e la sua prospettiva unica. Attraverso i suoi film, ha iniziato a esplorare e rappresentare la vita quotidiana, le lotte e i trionfi delle persone nella sua comunità. Le sue prime opere si sono distinte per la loro profondità emotiva e per la narrazione autentica, che ha risuonato con il pubblico e la critica. Continuando a sviluppare la sua arte, ha sperimentato vari generi e tecniche, affinando gradualmente il suo stile e approccio narrativo. La sua dedizione al cinema lo ha affermato come una voce promettente e influente nel mondo del cinema indipendente.

CAST ARTISTICO
REGIA & SCENEGGIATURA: PAYMAN SHADNIA    PRODUTTORE: PAYMAN SHADNIA  CAST:   FOROOZAN RABOOKI, BEHTASH KAMEI ZARI

Payam Shadnia | Iran

 IN NESSUN LUOGO

Un film di Erfan Parsapour | Iran  2024 | 13 min. | Lingua: Persiano con sottotitoli in Italiano

In un angolo sconosciuto della città, Peyman si trova disorientato e incerto sulla sua posizione. L’urgenza aumenta mentre corre contro il tempo per trovare Mahsa, temendo che la situazione si complichi ulteriormente se non si riuniscono rapidamente.

Erfan Parsapour

Erfan Parsapour è un regista, sceneggiatore e regista di animazione e teatro di Teheran, Iran. Nato nel 1989, ha iniziato a dipingere e disegnare cartoni animati da bambino, vincendo diversi premi internazionali. Ha lavorato come concept artist, character designer, animatore e direttore artistico per vari progetti. Il suo primo film, “The Incomplete”, un cortometraggio animato, ha ricevuto numerosi riconoscimenti nei festival cinematografici di tutto il mondo. “Nowhere”  è il suo secondo film e la sua prima esperienza nella realizzazione di film di finzione live-action.

CAST ARTISTICO
REGIA & SCENEGGIATURA: ERFAN PARSAPOUR FOTOGRAFIA: KOOHYAAR KALARI  MONTAGGIO: NAVID  TOHIDI  MUSICHE: MAZYAR YOUNESI CAST:  SHABNAM GHORNANI, PASHA ROSTAMI

Erfan Parsapour | Iran

TORANJ

Un film di Tina Ahmadi Krol | Iran 2024 |  10 min. | Lingua: Persiano con sottotitoli in Italiano

Nel mezzo delle proteste del 2022 in Iran, Neda torna a casa con ferite di pallini da fucile alla schiena. Con l’assistenza medica professionale fuori portata, sua madre, una tessitrice di tappeti, deve curare da sola le sue ferite mentre protegge la figlia più giovane dagli orrori che si stanno svolgendo. Nel frattempo, alla loro porta, arrivano la polizia e i Basij con l’intenzione di arrestare Neda per il suo coinvolgimento nelle proteste contro il regime.

Tina Ahmadi Kroll

Tina Ahmadi Król, nata nel 1996 a Teheran, Iran, si è laureata in Studi Cinematografici con specializzazione in Sceneggiatura presso la Facoltà di Cinema e Teatro dell’Università d’Arte di Teheran. Ha inoltre conseguito una laurea in Regia Cinematografica presso la Scuola di Cinema di Varsavia in Polonia. Con diversi anni di esperienza nella narrazione visiva, è sempre alla ricerca di modi per rappresentare autenticamente le problematiche delle donne e delle minoranze sullo schermo.

CAST ARTISTICO
REGIA & SCENEGGIATUEA: TINA AHMADI KROLL  PRODOTTO DA : TINA AHMADI KROLL  FOTOGRAFIA: AURA MELNIKAITE  CAST:   ALA RIANI

Tina Ahmadi Krol  | Iran